MammAiutaMamma incontra Zingaretti, giovedì 31 gennaio, ore 17.30, Teatro Piccolo Eliseo, Roma

Prima-Persona

Giovedì 31 gennaio 2013 alle ore 17.30 al Teatro Piccolo Eliseo Patroni Griffi, MammAiutaMamma partecipa all’incontro Welfare, cultura, beni comuni per una crescita innovativa, inclusiva e sostenibile, organizzato da Prima Persona Lazio.

Nicola Zingaretti, candidato governatore della Regione Lazio, si confronta con le proposte delle associazioni del territorio e dei cittadini. Partecipazione e condivisione sono la chiave del movimento Prima Persona che attraverso la sua rete civica diffusa è impegnata nella promozione di un innovativo stato sociale.

Mammaiutamamma ha aderito all’iniziativa per presentare le attività, il percorso e le proposte che già realizza localmente e globalmente. Per garantire crescita demografica, innovazione sociale e pari opportunità proponiamo:

1) la costituzione di un fondo di microfinanza domestica destinato ad attività imprenditoriale femminile, mamme single e precarie, per favorire l’empowerment femminile, attraverso la conversione dei fondi per le auto blu e le spese di rappresentanza della Regione;

2) la diffusione di asili nido aziendali, e corsi di formazione e aggiornamento professionale on line (e-learning) durante la maternità per favorire il reinserimento e l’avanzamento delle donne dopo la gravidanza, de-localizzazione del lavoro che garantisca alle mamme flessibilità negli orari grazie all’uso della tecnologia e al rafforzamento intranet aziendali, riconoscimento della rilevanza penale per il reato di mobbing ;

3) il finanziamento regionale e la creazione di una rete locale coordinata e efficiente di centri antiviolenza, per il reinserimento sociale delle donne e minori che beneficiano dei programmi di protezione, formazione e aggiornamento degli assistenti sociali impegnati nella mediazione familiare;

4) agevolazioni fiscali, in particolare deduzione spese correnti per liberi professionisti come incentivo alla lotta all’evasione fiscale oltre a migliorare il potere di acquisto delle famiglie;

5) il rafforzamento e promozione della rete di solidarietà per neomamme Vicine, Vicine realizzata dal Melograno Roma, aiuto volontario per donne in gravidanza o neomamme, con l’obiettivo di creare un centro nascite e accoglienza coordinato ai consultori per accompagnare le donne in questo importante inizio;

6) il riconoscimento del mestiere di genitori con la creazione di un fondo nazionale che garantisca un contributo mensile per la famiglia nel primo triennio di vita del bambino (secondo l’esperienza svedese, francese etc…) attraverso la riconversione dei fondi provenienti dai risparmi per le spese di funzionamento delle PA, abbattimento rimborsi spese PA, consiglieri regionali, attraverso l’adozione di politiche di sostenibilità: raccolta differenziata, riciclo carta, etc;

7)l’ampliamento dell’offerta dei servizi per i bambini e la famiglia, la riconversione d’immobili pubblici inutilizzati per promuovere e favorire lo svolgimento di attività extra-curriculari per i bambini.

Partecipa anche tu al dibattito, seguici, vota e commenta la proposta su:

Prima Persona Ideascale

Per Capodanno, le 7 regole per un indimenticabile Pijama Party

DSC_0570

Scritto da Lorenzo Biondi, esperto di Pijama Party

Ciao a tutti, sono Lorenzo, ho 8 anni e molta voglia di far festa. Per questo ormai sono un esperto di pijama party! Ne ho organizzati molti e queste indicazioni sono rivolte a persone di tutte le età che vogliono divertirsi.

Ecco le 7 regole d’oro da seguire per organizzare un indimenticabile Pijama Party

  1. Invitare 2 o più amici (massimo 6 per non rendere la festa troppo caotica);
  2.  Portare il pijama;
  3. Organizzare giochi come: nascondino, Monopoly, Risiko, guardie e ladri, ecc..;
  4. Far trovare agli amici bibite e cibi come: Fanta, Coca Cola, patatine, hamburger/krabby patty;
  5. Preparare alcune sorprese da regalare agli ospiti quando vanno a casa come: bustine dei personaggi lego, stickers, penne e gomme divertenti per la scuola;
  6. Vedere un film scelto con gli amici (se volete divertirvi guardate un film di paura!) mentre si mangia l’hamburger sul divano tutti insieme, dopo aver indossato il pijama;
  7. Il pijama party sarà ancora più divertente se un amico rimarrà a dormire da voi.

Grazie a tutti, fatemi sapere com’è andata la vostra festa dopo aver seguito questi consigli! Scrivetemi all’indirizzo lorenzo@mammaiutamamma.it

Buone Feste!