Il diritto di dire no alle armi

No_Guns-300x295

di R. Bonani

20 aprile 1999 Columbine High School, 12 morti,

7 novembre 2007, scuola di Jokela Finlandia, 9 morti,

14 dicembre 2012, Sandy Hook Elementary School, 27 morti

30 settembre 2014 Francis High School, liceo cattolico nel quartiere di Bahar, Lahore, Pakistan, 1 morto

Nella tarda mattinata di lunedì 19 aprile 2015, nella scuola di Joan Fuster in Spagna, si è consumata la tragedia più inaspettata per l’istituto di Barcellona. Uno studente tredicenne, dopo aver fatto irruzione nello stabile, armato di balestra, ha ucciso il suo professore

Care mamme cari genitori,

oggi parliamo di quella violenza che non vorremmo mai si scagliasse contro i nostri figli e da loro fosse adoperata, gridiamo a squarciagola no armi e non vogliamo videogiochi troppo violenti e di simulazione.

Le donne del network vivono in una comunità pacifica, crescono i propri figli con la fatica della maternità e il coraggio della chioccia, disdegnando la forza fisica come mezzo per ottenere il proprio fine.

Sono 5 i valori che animano la nostra mission, il rispetto, la solidarietà, la libertà, la partecipazione, la legalità

e continuiamo a pensare di poter esprimere il nostro sogno costruendo ogni giorno un cammino diverso, percorso da grandi, inediti e umili uomini. Immaginiamo un mondo a portata di uomo e di ambiente,

Spazi umani vivibili e sostenibili animano le capitali più grandi e popolose del mondo, la crescita della vita umana nel rispetto di ogni forma di vita e dell’ambiente.

“Chi rapi’ la topina Costanza? “, arriva la lirica per le elementari e le medie a L’Aquila e a Pescara

Care mamme, cari genitori,

il network presenta “Chi rapì la topina Costanza?”.

Vi aspettiamo lunedì 13 aprile 2015  presso il teatro dell’Accademia di Belle Arti de L’Aquila, via Leonardo da Vinci, 1 e mercoledì 15 aprile 2015 all’auditorium del Conservatorio Luisa d’Annunzio di Pescara per la rappresentazione dell’opera musicale a cura di Roberta Vacca, testi di Paola Campanini, edizione musicale Rai Trade.

I conservatori delle città abbruzzesi, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti de L’Aquila, si incontrano per realizzare la commedia giocosa per soli coro, voci bianche e ensemble strumentale, liberamente tratta dal “Ratto dal serraglio” di W. A. Mozart, prodotta da Mammaiutamamma.it il network.

Lo spettacolo è gratuito e aperto a tutti, fino ad esaurimento posti, dedicato agli alunni delle scuole primarie e secondaria di I grado. Sono previste 2 repliche alle ore 11 e alle ore 15.

La regia è firmata da Fabrizio Pompei, le musiche di Roberta Vacca, i costumi e le scene sono interamente realizzate dagli studenti  l’Accademia di Belle Arti de L’Aquila dai professori Umberto di Nino e Alessandro Zitkowsky. Le maestre del coro Rosalinda di Marco e Paola Ciolino.

Cultura, collaborazione e creatività a servizio di un’educazione non formale all’insegna della musica lirica e dell’arte.

Stay Tuned!

Per info e prenotazioni: rachele@mammaiutamamma.it

Opera lirica liberamente tratta dal Ratto dal Serraglio di W.A.MozartOpera lirica liberamente tratta dal Ratto dal Serraglio di W.A.Mozart

Grazie a tutti per l’entusiasmo e la partecipazione!

Stay Tuned

plastico studenti Accademia di Belle Arti, L'Aquila,
plastico studenti Accademia di Belle Arti,
L’Aquila,
Teatro dell'Accademia di L'Aquila, 12 aprile 2015
Teatro dell’Accademia di L’Aquila, 12 aprile 2015
sopralluoghi al Conservatorio di Pescara per lo spettacolo Chi rapì la Topina Costanza?
sopralluoghi al Conservatorio di Pescara per lo spettacolo Chi rapì la Topina Costanza?

#NOIN-DIFFERENCEJUSTDIFFERENT, 2 aprile 2015, I nostri figli sono opere d’arte, Fondazione Maxxi, Insettopia

2 aprile 2015, Insettopia, I nostri figli sono opere d’arte, Fondazione MAXXI, via Guido Reni, 4 Roma


2015.04.02_GiornataInternazioneleAutismo-4

FOD


Care mamme, cari genitori, cari cittadini di Insettopia,

vi aspettiamo oggi, 2 aprile 2015, alla Fondazione MAXXI, Via Guido Reni, 4, Roma, in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismopromossa dall’Onu. I nostri figli animeranno il Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, per realizzare la prima opera d’arte di Insettopia, il luogo dell’immaginario, la nostra città ovunque ci siano domande senza risposta di chi desideri un’esistenza felice.

Saranno molte le attività che a partire dalle ore 17.30 coinvolgeranno grandi e piccoli, famiglie, madri, e padri in un’installazione itinerante.

I genitori potranno conoscersi e confrontarsi, dialogando con le istituzioni nel BARCAMP che si svolge a partire dalle 18 nella Sala Auditorium, insieme a Gianluca Nicoletti, mentre i figli comporranno nella parete della HALL un quadro con colori ad acqua e nel cortile esterno ci si potrà divertire con lo sport e il teatro: calcetto con ASD Fiorida Portuense, kung-fu con Wingtzun Kung Fu Giuncarossa, atletica e schiatzu insieme alla performance dei Dynamis Teatro.

Quella di oggi è una CALL TO ACTION per le famiglie, a tutti coloro che continuano a credere, come il network, che la DIVERSITA’ sia il PRIMO VALORE da difendere, con il RISPETTO per ogni forma di vita,

NO-INDIFFERENCE JUST DIFFERENT

Popoliamo Insettopia

Stay Tuned!

Comunicato Stampa MAXXI_2aprile_GiornataAutismo

rachele@mammaiutamamma.it